Archivi tag: modi di dire dialettali

MODI BRUSCHI nelle espressioni dialettali

Ul slavadenc–   Ceffone dato col dorso della mano. Lett. Lavadenti

Ul tegnament– Ceffone  dato con forza. Lett. Ricordati o tieni a mente. Infatti rappresenta la punizione per il marmocchio, che abbia trasgredito ad un ordine e pertanto quella punizione gli servirà da pro memoria.

Ul Cupaton– Schiaffo forte dato sulla testa – Viene dal francese Coup – colpo, il suffisso on in dialetto è accrescitivo, mentre in francese risulterebbe diminutivo. Il che indica che i nostri francesismi sono espressioni non letterarie.

Una lècauna sberla.

Un sgiaf-uno schiaffo

Scurlà su– Scuotere

Scurlaton– Scossa nel senso di svegliare qualcuno bruscamente dal torpore.

Pizigot-Pizzicotto o buffetto in viso

Fa i ghilìt Fare i solletico.

Sgarbelà graffiare

Pésciäpedata

Truson– Scossone

Balabiot- Poco di buono.Lett. Danzanudo (vedi gruppi del Monte Verità – Locarno tra fine ‘800 e inizio ‘900)

Barabin Furfantello . Lett. Piccolo Barabba

Fa maronscoprirsi in una cattiva azione

Mangia ul cu dul galett- uscire ingenuamente a dire cosa che si doveva tenere nascosta

Prusma –dubitare che